VALORUGBY EMILIA: PRESO IL “MILLENNIALS” GIULIO BERTACCINI

(Reggio Emilia, 24/05/2019) – Dopo aver piazzato in prima linea il colpo Dario Chistolini, il Valorugby Emilia implementa la sua “linea verde” con l’ingaggio di uno dei più promettenti giovani rugbisti italiani, Giulio Bertaccini.

Nato a Reggio Emilia il 29 novembre del 2000, Bertaccini è cresciuto rugbisticamente all’Amatori Parma alternando l’attività nel club con quella in Accademia federale sotto la direzione tecnica di Paul Griffen e Paolo Grassi. Giocatore in pianta stabile nelle nazionali giovanili (Under 17, Under 18, Under 18 a sette), Bertaccini è tra i convocati dal responsabile tecnico della Nazionale italiana Under 20 Fabio Roselli per i Mondiali di categoria che si disputeranno in Argentina dal 4 al 22 giugno. “Sono in partenza per questa bellissima esperienza – rivela il neo Diavolo – Per me si tratta del primo grande torneo a livello internazionale e non vedo l’ora di iniziare. Al ritorno mi aspetta l’esame di maturità classica, prima di intraprendere la facoltà di Economia. Poter conciliare il rugby con lo studio è uno dei motivi che mi ha spinto, supportato dalla mia famiglia, a scegliere il Valorugby per quella che di fatto è la mia prima stagione nel rugby dei grandi”.

Alto 1,83 per 92 chilogrammi di peso, Bertaccini gioca è un utility back, che si alterna tra i ruoli di apertura e centro. “Non ho preferenze di ruolo, mi basta giocare. Sono a disposizione di coach Manghi con la voglia e l’umiltà di sapere che ho ancora tutto da imparare. Dei Diavoli conosco bene Pietro Marzocchi, che è stato mio compagno in Nazionale. Ma anche altri ragazzi come Colli, Tedeschi e Mordacci. Fatemi fare i Mondiali, e poi la maturità, e dopo sarò a completa disposizione del progetto Valorugby”.

“Giulio, oltre ad essere già un giocatore tecnicamente valido, e ancora di più in prospettiva – commenta il direttore del club Roberto Manghisarà una risorsa per il futuro del Valorugby, anche perché porta con sé quelle doti umane che noi cerchiamo E’ un ragazzo serio, che studia e che proviene dal territorio. Sono sicuro che, vicino ad un campione come Rodriguez, potrà diventare uno dei migliori mediani di apertura in circolazione”.

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi