PERONI TOP12 (GARA 2): CALVISANO-VALORUGBY 41-3

(Calvisano, 11/05/2019) – Finisce a Calvisano la splendida stagione 2018/2019 del Valorugby Emilia. L’impresa non riesce ai Diavoli che, sconfitti per 41-3 nella semifinale di ritorno, dicono così addio al sogno Scudetto. In finale ci va il Calvisano che, sul proprio campo, sabato prossimo sfiderà la vincente dell’altra semifinale in programma domenica tra Rovigo e Padova.
I Diavoli oggi hanno resistito un tempo, i primi 40 minuti, giocando una partita tatticamente impeccabile con una difesa magistrale opposta ai padroni di casa, anche per dieci minuti in inferiorità numerica a causa del cartellino giallo rimediato da Carlo Festuccia, schierato a sorpresa dal primo minuto al posto di Enrico Manghi.
Per andare a segno, il Calvisano ha avuto bisogno di un calcio piazzato di Paolo Pescetto al 39’ per il 3-0 che ha portato le squadre negli spogliatoi.
In apertura di ripresa, il piazzato di Davide Farolini ha illuso i Diavoli con il 3-3 che però è durato solo pochi minuti. Il tempo per Pierre Bruno di infilare con due mete consecutiva la difesa reggiana per il 17-3 che spezza definitivamente il match dopo un quarto d’ora del secondo tempo. Reggio accenna una reazione più di orgoglio che di gambe. E sono proprio le energie a venire a meno, con i padroni di casa ad infierire per un punteggio finale di 41-3 forse troppo severo per i ragazzi di coach Roberto Manghi.

IL TABELLINO
Calvisano, Pata Stadium – sabato 11 maggio 2019
Peroni TOP12, Semifinali play-off ritorno

Kawasaki Robot Calvisano v VALORUGBY EMILIA 41-3 (3-0)

Marcatori: p.t. 38’ c.p. Pescetto (3-0); s.t. 42’ c.p. Farolini (3-3); 47’ m. Bruno tr. Pescetto (10-3); 49’ m. Bruno tr. Pescetto (17-3); 53’ c.p. Pescetto (20-3); 69’ m. Vunisa tr. Bordoli (27-3); 71’ m. Chiesa tr. Bordoli (34-3); 77’ m. Panceyra-Garrido tr. Bordoli (41-3)

Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa (cap); Bruno, Panceyra-Garrido, Lucchin (57’ Balocchi), De Santis; Pescetto (64’ Bordoli), Casilio (64’ Semenzato); Vunisa, Zdrilich, Casolari (57’ Martani); Andreotti, Cavalieri (50’ Van Vuren); Leso (64’ Biancotti), Manfredi (64’ Morelli), Fischetti(20’-29’ Morelli) (64’Brarda). All. Brunello

VALORUGBY EMILIA: Farolini (cap); Costella (7’-15’ Manghi) (48’ Fusco), Paletta, Vaega, Ngaluafe; Rodriguez, Panunzi (62’ Caminati); Amenta (56’ Rimpelli), Favaro, Mordacci; Balsemin (52’ Du Preez), Dell’Acqua (66’ Messori); Du Plessis (66’ Bordonaro), Festuccia (50’ Manghi), Muccignat (48’ Quaranta). All. Manghi

Arbitro: Vincenzo Schipani (Benevento); AA1 Luca Trentin (Milano), AA2 Stefano Bolzonella (Cuneo); Quarto Uomo: Riccardo Salafia (Milano); Quinto Uomo: Andrea Pretoriani (Milano)TMO: Stefano Pennè (Lodi)

Cartellini: al 5’ giallo a Festuccia (Valorugby Emilia)
Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 1/2; Pescetto (Kawasaki Robot Calvisano) 4/5; Bordoli (Kawasaki Robot Calvisano) 2/2
Note: Pomeriggio nuvoloso, campo in buone condizioni. Presenti circa 1600 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Kawasaki Robot Calvisano 5; Valorugby Emilia 0
Peroni TOP12 Man of the Match: Samuela Vunisa (Kawasaki Robot Calvisano)

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi