PERONI TOP12 (GARA 1): VALORUGBY-CALVISANO 17-25

(Reggio Emilia, 04/05/2019) – Servirà un’impresa sabato prossimo al Valorugby Emilia per ribaltare la sconfitta per 17-25 maturata oggi contro il Calvisano in un Mirabello vestito a festa con il pubblico delle grandi occasioni (1.800 spettatori circa).
Servirà un’impresa per ribaltare lo 0-4 con cui i bresciani, che hanno fatto valere la loro maggiore fisicità, esperienza e l’ampia rosa a disposizione, hanno ipotecato il passaggio alla finale.
La partita di oggi è stata però compromessa dall’infortunio patito dopo soli 10 minuti da Mirko Amenta. Il flanker ragusano, uno dei giocatori cardine del Valorugby di quest’anno, ha lasciato il campo dolorante quando la squadra era comunque già sotto nel punteggio per 0-5 (meta di Casilio dopo appena 4 minuti di gioco). La reazione d’orgoglio dei Diavoli non si è fatta attendere: con Gabriele Messori in campo al posto di Amenta, i Diavoli hanno dapprima accorciato le distanze con un piazzato di capitan Davide Farolini e, successivamente, timbrato la prima meta con un guizzo di Junior Ngaluafe. Un piazzato di Pescetto (man of the match di oggi) portava le squadre negli spogliatoi sul 12-15. La ripresa si è aperta però con un’altra meta dei giallo-neri (doppietta di Pierre Bruno) prima di una lunga e insistita azione multifase dei Diavoli che al 25’ ha prodotto la meta di Alessandro Mordacci, uno dei migliori dei suoi. A chiudere la contesa però ci ha pensato ancora Pescetto con il piazzato del 17-25 finale. Quattro punti per il Calvisano, zero per il Valorugby. Sabato prossimo al PataStadium servirà davvero una grande impresa.

IL TABELLINO
Reggio Emilia, Stadio Mirabello – sabato 4 maggio 2019
Peroni TOP12, semifinale d’andata
VALORUGBY EMILIA v Kawasaki Robot Calvisano 17-25
Marcatori: p.t. 5’ m. Casilio (0-5); 14’ cp. Farolini (3-5); 24’ m. Bruno tr. Pescetto (3-12); 29’ m. Ngualuafe tr. Farolini (10-12); 40’ cp. Pescetto (10-15); s.t. 5’ m. Bruno tr. Pescetto (10-22); 25’ m. Mordacci tr. Farolini (17-22); 40’ cp. Pescetto (17-25)
VALORUGBY EMILIA: Farolini (cap); Costella, Paletta, Vaega, Ngualuafe (31’ st. Caminati); Rodriguez, Panunzi (6’ st. Fusco); Amenta (16’ pt. Messori), Favaro (14’ st. Du Preez, 39’ st. Dell’Acqua), Mordacci; Balsemin (23’ st. Favaro, 30’ st. Rimpelli), Dell’Acqua; Gatica (30’ st. Bordonaro), Manghi (10’ st. Festuccia), Muccignat (10’ st. Quaranta). All. Manghi
Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa (cap, 23’ st. Brarda, 31’ st. Balocchi); Bruno, Panceyra-Garrido, Lucchin, De Santis; Pescetto, Casilio (29’ st. Semenzato); Vunisa, Zdrilich (35’ st. Biancotti), Casolari (1’ st. Martani); Andreotti, Cavalieri (25’ st. Venditti Ga.); Leso, Manfredi (20’ st. Morelli), Fischetti. All. Brunello
Arbitro: Liperini (Livorno)
Note: temperatura mite, campo in buone condizioni. 1.800 spettatori circa.
Peroni Man of the Match: Pescetto (Calvisano)
Cartellini: 30’ p.t. giallo Vunisa (Calvisano); 20’ st. giallo Fischetti (Calvisano)
Calciatori: Pescetto (Calvisano) 4/6; Farolini (ValoRugby) 3/3

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi