I DIAVOLI VINCONO LA COPPA ITALIA!

E’ tutto vero. I Diavoli del Valorugby Emilia vincono la Coppa Italia 2019 battendo allo stadio Lanfranchi di Parma per 32-10 il Valsugana al termine di una partita combattuta ed equilibrata fino alla metà del secondo tempo quando a prendere per mano i Diavoli ci ha pensato Mirko Amenta che in dieci minuti, con due mete e un assist per Emilio Fusco, ha accompagnato il Valorugby verso la conquista del primo storico trofeo di livello nazionale. La festa con i tanti tifosi giunti da Reggio sancisce la vittoria di un gruppo plasmato negli anni da coach Roberto Manghi. Un mix di giovani e campioni affermati che quest’anno, sotto l’egida della nuova proprietà, sta raccogliendo i frutti di un lungo cammino iniziato alla Canalina tanti anni fa. E non è un caso che la prima dedica di coach Manghi al termine del match sia stata proprio per Ovilio Montanari, il “papà” del rugby reggiano, scomparso pochi anni fa.

LA CRONACA
All’annuncio delle formazioni non mancano le sorprese. In casa reggiana ci sono infatti Anton Gatti e Dario Bordonaro in prima linea al posto di Manghi e Du Plessis. In panchina non c’è l’acciaccato Du Preez sostituito da Carlo Festuccia.
Tanti cambi anche nel Valsugana con Beraldin al posto di Dell’Antonio alle ali, in terza linea c’è Girardi al posto di Ferraresi che viene spostato in seconda al posto di Scapin, in prima linea ci sono capitan Pivetta e Swanepoel al posto di Giulian e Paparone.
La partita si gioca davanti ad una splendida cornice di pubblico con una netta supremazia dei tifosi reggiani accompagnati a Parma anche dal sindaco Luca Vecchi.
Al 6’ la prima azione pericolosa è del Valorugby con Lucio Rodriguez che con un calcio tenta di innescare il velocissimo Costella sull’out di destra. L’ala dei Diavoli manca di un soffio la presa.
Il Valorugby passa all’8’ con un calcio piazzato del solito Marco Antonio Gennari, preciso a insaccare la H da posizione angolata.
Al 10’ è ancora Gennari questa volta autore di una bella meta su passaggio smarcante di Cardiff Vaega. La trasformazione non va a segno e così il punteggio resta 8-0 per i Diavoli al 10’.
Reggio ricorre spesso al piede di Rodriguez e Farolini per aprire il fronte di gioco con drop non sempre però precisi. La partita non è bellissima dal punto di vista dello spettacolo, ma molto tattica. Al 30’ ci pensa il piede di Nicola Benetti a sbloccare il Valsugana con un facile piazzato.
Al 35’ Manghi cambia la sua prima linea inserendo Nico Du Plessis ed Enrico Manghi al posto di Gatti e Bordonaro. Ancora Gennari però riporta i suoi a distanza di break all’ultimo respiro del primo tempo con un altro calcio piazzato che chiude il primo tempo sull’11-3 per i Diavoli.
Dagli spogliatoi esce un Valsugana determinato a ribaltare le sorti del match e infatti al 12’ i veneti passano con Girardi. La trasformazione di Benetti avvicina pericolosamente il Valsugana ad una sola lunghezza dal Valorugby. Coach Manghi fa ricorso a tutte le sue risorse in panchina inserendo Fusco, Messori, Quaranta, Favaro e Festuccia.
La reazione dei Diavoli è veeemente ma un po’ disordinata, e allora ci pensa Mirko Amenta ad andare in meta dopo una lunga azione insistita. La trasformazione di Gennari riporta a distanza di sicurezza i veneti sul 18-10.
Ancora Amenta, pochi minuti dopo, si produce in una discesa irresistibile in zona centrale coronata da uno spettacolare passaggio “off load” per Emilio Fusco che insacca il pallone in meta.
Ma non è finita. Perché l’Amenta show ha in serbo ancora un altro regalo per i tifosi reggiani con la meta che chiude il confronto sul 32-10. Non c’è più partita, e gli ultimi minuti sono di accademia per Farolini e compagni. Il resto, sono la gioia e la felicità del Valorugby con capitan Farolini a ricevere dalle mani del presidente onorario della Federazione Giancarlo Dondi il primo storico trofeo in bacheca alla Canalina: la Coppa Italia 2019.

IL TABELLINO
Parma, Stadio “Sergio Lanfranchi” – sabato 30 marzo
Coppa Italia, Finale
Valorugby Emilia v Valsugana Rugby Padova 32-10

Marcatori: p.t.8’ p.t. Gennari (3-0); 10’ m. Gennari (8-0); 33’ cp. Benetti (8-3); 41’ cp. Gennari (11-3); s.t.11’ m. Girardi tr. Benetti (11-10); 21’ m. Amenta tr. Gennari (18-10); 24’ m. Fusco tr. Gennari (25-10); 33’ m. Amenta tr. Gennari (32-10)
Valorugby Emilia: Farolini (cap); Costella (33′ st. Fontana), Paletta, Vaega, Gennari; Rodriguez, Panunzi (8’ st. Fusco E.); Amenta, Mordacci (36’ st. Festuccia), Rimpelli (12’ st. Messori); Dell’Acqua, Balsemin (31’ st. Favaro); Bordonaro (38’ pt. Du Plessis), Gatti (38’ pt. Manghi), Muccignat (22’ st. Quaranta). All.Manghi
Valsugana Rugby Padova: Valsugana Rugby Padova: Sartor; Rigutti (28’ st. Paluello), Beraldin, Kurimudu, Dell’Antonio A. (24’ st. Giacon); Citton, Benetti (26’ st. Roden); Girardi, Sironi, Baldelli (31’ st. Giulian); Albertario (34’ st. Scapin), Ferraresi (33’ st. Maso); Swanepoel (8’ st. Paparone), Pivetta (cap), Sanavia (22’ st. Barducci). All.Roux
Arbitro: Boraso (Rovigo)
Note: giornata soleggiata e calda, terreno in ottime condizioni. In tribuna il Presidente Onorario FIR Giancarlo Dondi. 1500 spettatori circa.
Man of the Match:Amenta (Valorugby Emilia)
Calciatori: Gennari (ValoRugby Emilia) 5/6; Benetti (Valsugana Rugby Padova) 2/2

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi