QUI SPOGLIATOI: LE VOCI DEI PROTAGONISTI

(Reggio Emilia, 17/12/2018) – Soddisfazione per il risultato, ma testa già protesa al Mogliano. Questo il clima che si respira negli spogliatoi della Canalina dopo la fine del match di Coppa Italia vinto dai Diavoli contro i Medicei Firenze.

“E’ stata una partita molto dura, anche perché loro ce l’hanno messa tutta per fare risultato – attacca coach Roberto ManghiI ragazzi hanno fatto bene, un plauso soprattutto a quelli che non erano in condizioni fisiche ottimali ma che hanno stretto i denti. Complimenti alla mischia che ha retto molto bene il confronto con i toscani. Ora sotto con il Mogliano per chiudere bene l’anno. Spero che il pubblico reggiano accorra numeroso perché questi ragazzi se lo meritano”.

Partita speciale per Alessandro Mordacci nel giorno del suo 21esimo compleanno: “Sono molto contento, anche perché è il mio compleanno e posso festeggiarlo con una bella vittoria. Questi punti ci servivano per continuare a coltivare il sogno di vincere la Coppa Italia, li abbiamo presi e adesso torniamo concentrati sul campionato. Contro il Mogliano speriamo di recuperare tutti gli infortunati perché avremo bisogno di tutti, anche del nostro pubblico”.

Una meta e un assist spettacolare nel bilancio di Junior Ngaluafe schierato nel ruolo di estremo: “Abbiamo eseguito alla perfezione il piano partita che ci aveva chiesto il coach. Siamo partiti con la testa giusta e abbiamo costruito il successo con due mete che hanno scoraggiato gli avversari. Io sono felice, qui a Reggio mi trovo bene. Rispetto a Roma, dove giocavo l’anno scorso, è una città più piccola, ma per mia moglie e i bambini è l’ideale. Davvero non la conoscevo, ma sono felice di essere qui”.

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi