Ancora un arrivo in casa Rugby Reggio: è Sevian Daupi

Il suo nome è chiaramente albanese; ma i suoi primi calci a un pallone ovale Sevian Daupi non li ha dati al di là del canale d’Otranto, a Durazzo, dov’era nato nel 1989, bensì molto più vicino a noi. Più precisamente appena oltre Secchia, dove papà e mamma Daupi si erano trasferiti nel 2000 e dove l’undicenne Sevian aveva fatto amicizia con alcuni ragazzini del Modena Rugby.

Da qui l’intera trafila nelle categorie giovanili, fino all’esordio in serie A a soli 18 anni, sempre con i colori gialloblù; nello stesso anno ha poi esordito in maglia azzurra Under 18  nel Sei Nazioni. Sono poi seguite tre stagioni nella massima serie, il Super 10, tra le file del Casinò Venezia, per arrivare infine alla passata stagione trascorsa a Catania con la maglia del San Gregorio.

E da ieri Sevian Daupè un’ulteriore pedina della rinnovatissima formazione del Rugby Reggio. “Penso che Sandro Ghini lo schiererà nel ruolo di centro – dice il presidente Giorgio Bergonzi – ma il grande pregio di Sevian è la sua duttilità: se escludiamo il ruolo di mediano di apertura, tra l’altro già abbondantemente coperto dall’arrivo dei giovani Torri e Fontanesi, Daupi è in grado di farsi valere in tutte le altre posizioni del settore arretrato: può giocare indifferentemente mediano di mischia, centro, ala o estremo.

Insomma, è quel che si dice un vero jolly”.

Proprio per i suoi trascorsi Sevian Daupi risulta di doppia nazionalità e, quanto allo status federale, rientra nella categoria “italiano di formazione”; per cui non andrà ad intaccare la quota stranieri schierabile in campionato.

Dati:

nato a Durazzo il 30 gennaio 1989

Altezza 177 cm

Peso 84 Kg

Continuando a navigare questo sito Web acconsenti all'utilizzo dei cookie. più informazioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.

Chiudi